Indebitamento pubblico. Dietro la proposta di un moltiplicatore cantonale … il niente e, anzi, la volontà di perseverare nello sperperare il denaro dei contribuenti

Il prossimo 18 maggio saremo chiamati, fra l’altro, a fare la nostra scelta nella votazione cantonale che vede la scellerata proposta di avallare l’introduzione di un moltiplicatore (d’imposta) cantonale.
Con questa manovra la patata bollente viene passata ai cittadini … in assenza di capacità dei nostri politici/amministratori di prendere decisioni responsabili per contenere il deficit miliardario del debito pubblico in continua espansione.
Questo perché i nostri politici e amministratori – sulla base delle legge esistente che, in tal senso, parla chiaro – non sono riusciti a gestire una politica di equilibrio finanziario e di una gestione parsimoniosa delle risorse basate sull’economicità.
E ora questi stessi politici ci vogliono far credere che tutt’a un tratto riusciranno a farlo solo perché (e quando) gli stessi principi, attualmente in vigore (Legge sulla gestione e sul controllo finanziario dello Stato), verranno declamati a livello costituzionale. Dando loro la possibilità – questo è sicuro – di poter disporre a piacimento di entrate fiscali in grado di compensare le spese che non verranno in tal modo mai contenute! Ma guarda un po’: un bel giro di parole per dire che tutto rimane come prima per volontà del popolo e, anzi, l’amministrazione potrà fare anche di più e di peggio! Una vera e propria cambiale in bianco.
I nostri amministratori e politici ruspanti, negli anni, non sono infatti mai riusciti ad accordarsi su alcunché che abbia attinenza con il contenimento della spesa, la parsimonia, l’oculatezza nella gestione del denaro dei contribuenti … con le conseguenze tragiche che ora tutti noi conosciamo!
Scenario inquietante che prelude al tracollo, al tragico epilogo, se ora non vi sarà un’inversione di rotta.
Ma anche davanti a questo cupo scenario l’Esecutivo non si vuole assumere nessuna responsabilità, come pure appare incapace di proporre soluzioni reali, effettive, concrete, che prevedano TAGLI ALLA SPESA. Figuriamoci! Guai a parlare di tagli alla spesa! Non ne vogliono proprio sentir parlare.
Ecco allora che qualcuno ha avuto la pensata del secolo di scaricarsi di ogni responsabilità (e del pesante fardello del debito miliardario) senza dover passare per la strettoia obbligata dei sacrifici e delle rinunce alle spese allegre e del contenimento dei costi e dei benefici/vantaggi che fino ad ora sono stati di ordinaria amministrazione. E come? Con l’invenzione a dir poco “fantasiosa” del coefficiente cantonale d’imposta sul quale modificare di volta in volta – in modo del tutto arbitrario – il moltiplicatore d’imposta cantonale a carico dei cittadini. E questo in barba a qualsiasi principio di sicurezza del diritto!
Infatti con la proposta di un moltiplicatore d’imposta cantonale, se questo dovesse essere accolto dal popolo, si darebbe all’esecutivo cantonale carta bianca affinché continui così a sperperare il denaro pubblico senza che questo debba preoccuparsi di nulla … così come fatto fino ad ora!
La proposta di un moltiplicatore d’imposta cantonale rappresenta infatti la fine di ogni politica seria e responsabile in ambito finanziario. Una scappatoia indecorosa per i nostri politici e amministratori, incapaci come sono di decidere e di governare … mentre, per quanto riguarda i contribuenti e i conti dello Stato, questo rappresenta semplicemente la Caporetto delle nostre finanze.
Parafrasando W. Churchill potremmo allora dire – a proposito di questi amministratori e politici e di coloro che li seguiranno in questa loro infelice disfatta – che questi … Potevano scegliere fra il disonore e la guerra: hanno scelto il disonore e avranno la guerra!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli del blog

Seguimi sui Social

Orlando Del Don

Orlando Del Don

Medico, Psicoanalista, Politico

Classe 1956, Medico, psicoterapeuta, docente, scrittore, editore. Questo blog è il mio mezzo per parlare online di società, sanita, cultura, informazione, territorio e altro ancora.

Ultimi Post

Conferenza Stampa Flamingo Edizioni 2018

Siamo lieti di annunciare la terza Conferenza Stampa della Flamingo Edizioni in occasione della quale presenteremo le nostre novità...

Comunicato stampa – Dimissioni Orlando Del Don da Presidente della sezione del Bellinzonese

La Direttiva dell’UDC ha preso atto delle dimissioni di Orlando Del Don presidente della sezione UDC del Bellinzonese e lo ringrazia per l’ottimo...

Dimissioni da Presidente della Sezione Bellinzonese dell’UDC

A: Piero Marchesi, Presidente UDC Ticino Stimato Presidente, Caro Piero con la presente ti inoltro ufficialmente le mie dimissioni da presidente...

Politica addio? Ragioni necessarie e sufficienti

La politica è sempre più tediosa e ininteressante, distante dalle priorità della gente. Questo è un dato di fatto. Le persone infatti sono sempre...

Le false verità

Si parla tanto, oggi, di "fake news", di false notizie, ma bisognerebbe temere molto di piu' le FALSE VERITA', LE "FAKE TRUTH". Cioe' il modo in cui...

Archivi

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This