Siamo in campagna elettorale … e questo comporta rischi non marginali, che esulano dalla politica

È incominciata – sembra – la campagna elettorale!

Un candidato se ne accorge da cosa? Dagli attacchi di cui è fatto oggetto, ancor prima di rendersi conto di essere parte della staffetta per le elezioni cantonali 2015.

Interessante constatare come il degrado politico e civile sia in gran parte purtroppo favorito dai nuovi media che facilitano gli attacchi gratuiti, gli insulti, le condanne aprioristiche e senza appello, le insinuazioni, il vilipendio, la scurrilità … e senza dimenticare poi tutte le varie forme di strumentalizzazione e gli opportunismi a geometria variabile dove il vuoto mentale pneumatico la fa da padrona.

È un fenomeno interessante, questo, nuovo e allo stesso tempo inquietante … ma non per le presunte vittima di volta in volta prese di mira, quanto invece per gli stessi autori di queste iperboliche manifestazioni di pochezza e di illimitata stupidità. Per le ragioni che i più hanno già colto e che  invece i diretti interessati capiranno, forse, solo tardi … troppo tardi!

Ma tant’è!

Poco tempo fa avevo scritto un articolo a proposito dei TROLL, soggetti sui quali vale la pena soffermarsi per capire la piega che sta prendendo il mondo delle relazioni virtuali … e non. Nel caso specifico che qui ci interessa ci collochiamo però  in una dimensione leggermente diversa, direi quasi una forma particolare di TROLL.

Nel primo caso, infatti, il riferimento è al Troll freddo e apparentemente lucido che muove i suoi efferati attacchi a partire da un substrato psicopatologico perverso, mentre in questo caso specifico ci troviamo confrontato con quello che potremmo definire un Troll caldo e caratterizzato da una modalità dia attacco viscerale, emotivamente instabile e labile e che muove i suoi attacchi a partire da un substrato psicopatologico rivendicativo e carico di risentimento a forte connotazione psicotica. In questo secondo caso infatti l’attacco parte da persone che presentano un’idea prevalente di stampo psicotico; idea prevalente che non può tollerare la modalità di essere e di operare delle persone prese di mira di volta in volta dagli autori di questi attacchi.

Insomma, la differenza è sostanziale: potremmo dire che i due modelli potrebbero essere classificati come TROLL freddi e TROLL caldi, volendo essere pignoli e cedere a tentazioni nosografiche!

Ma non è questo l’importante. Quello sul quale bisogna porre mente è diverso. E riguarda il fatto che questo fenomeno è, appunto, un fenomeno … legato ad espressioni di immaturità e vissuti psicopatologici mai superati da parte di certi soggetti i quali, esaltati dalle possibilità offerte dai nuovi media, scaricano così tutte le loro frustrazioni nei modi che ben conosciamo. Ma si tratta di in fenomeno di transizione, destinato a sparire con l’eclissi di questi stessi attori che sono anzitutto da considerare come soggetti sofferenti e bisognosi di cure. Le persone prese di mira, pertanto, devono allora rendersi conto che a nulla serve arrabbiarsi, reagire, abbassarsi al livello dei loro detrattori e/o aggressori … con tutto quello che questo tipo di escalation comporta. Consiglio pertanto tutti i soggetti vittima di questo tipo di aggressioni di mantenere un profilo alto, distaccato e neutrale rispetto ai loro aggressori … di non lasciarsi distrarre dalle loro intrusioni e di continuare a tenere le fila di un discorso sempre dignitoso e rispettoso del loro ruolo, della loro posizione personale e politica e delle istituzioni che rappresentano.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli del blog

Seguimi sui Social

Orlando Del Don

Orlando Del Don

Medico, Psicoanalista, Politico

Classe 1956, Medico, psicoterapeuta, docente, scrittore, editore. Questo blog è il mio mezzo per parlare online di società, sanita, cultura, informazione, territorio e altro ancora.

Ultimi Post

Conferenza Stampa Flamingo Edizioni 2018

Siamo lieti di annunciare la terza Conferenza Stampa della Flamingo Edizioni in occasione della quale presenteremo le nostre novità...

Comunicato stampa – Dimissioni Orlando Del Don da Presidente della sezione del Bellinzonese

La Direttiva dell’UDC ha preso atto delle dimissioni di Orlando Del Don presidente della sezione UDC del Bellinzonese e lo ringrazia per l’ottimo...

Dimissioni da Presidente della Sezione Bellinzonese dell’UDC

A: Piero Marchesi, Presidente UDC Ticino Stimato Presidente, Caro Piero con la presente ti inoltro ufficialmente le mie dimissioni da presidente...

Politica addio? Ragioni necessarie e sufficienti

La politica è sempre più tediosa e ininteressante, distante dalle priorità della gente. Questo è un dato di fatto. Le persone infatti sono sempre...

Le false verità

Si parla tanto, oggi, di "fake news", di false notizie, ma bisognerebbe temere molto di piu' le FALSE VERITA', LE "FAKE TRUTH". Cioe' il modo in cui...

Archivi

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This