“Dibattito” TV per la nuova Bellinzona? RSI allo sbando, fra Arsenico e Vecchi merletti!

Quel che è giusto, è giusto. Bisogna dargliene atto. I giornalisti della RSI hanno coraggio da vendere. Oserei dire che sfiorano la temerarietà. Perché comportarsi come hanno fatto i professionisti della disinformazione il 13 marzo scorso, nel corso del dibattito andato in onda su LA 2 a proposito delle elezioni comunali della Nuova Bellinzona, significa sfidare la sorte. Con l’iniziativa NO Billag alle porte, vuol dire davvero aver del fegato da vendere.

Evidentemente, la sonora batosta che la RSI ha già preso non appena i ticinesi hanno potuto esprimersi sulla “nostra” – in realtà la loro – radiotelevisione pubblica,  non è stata sufficiente. Pazienza. Si risveglieranno presto un po’ frastornati e, forse, cominceranno a farsi qualche domanda. Forse.

Per carità, la stanchezza gioca brutti scherzi a tutti.  Ma a tutto c’è un limite. Lunedì 13 marzo Massimiliano Herber e Christian Romelli forse erano distratti. Magari avevano litigato con la moglie. In ogni caso, avevano la testa altrove. Perché agli Agit-Prop di Mario Branda e Pierluigi Bersani – due facce della medesima medaglia di una politica vecchia,  legata a stantie logiche di potere, ma evidentemente ben radicata in certi ambientini – è sfuggito un piccolo dettaglio. Fermo restando che tutto poteva e può ancora cambiare, ai due giornalisti in carriera era sfuggito che il sottoscritto era ed è (fra tanti altri) anche lui uno dei possibili, potenziali aspiranti municipali della capitale del Canton Ticino. E non il loro zerbino!  Credo che questo non sia proprio un dettaglio insignificante.

Come comportarsi, dunque? Ignorando bellamente una pedina non trascurabile del dibattito politico, facendo finta che non esista, perché sgradita. Evidentemente, gli hanno insegnato a lavorare così.

Chissà quale scuola di giornalismo avranno frequentato i giornalisti che lavorano alla RSI, un po’ a digiuno di par condicio e di diritti alla corretta informazione da parte del pubblico. Chissà dove gli avranno insegnato che si devono ignorare bellamente i candidati (a loro non graditi) che chiedono di poter intervenire e parlare nei dibattiti pubblici teletrasmessi … per meravigliarsi in un secondo tempo  del fatto che questi reagiscano poi di conseguenza davanti a tanta prosopopea, arroganza, faziosità e crassa disinformazione.

Forse la RSI non ha capito che uno dei motivi per cui i ticinesi si sono stancati della RSI è proprio la faziosità.

Non sono i privilegi di cui godono coloro che lavorano grazie al canone più caro d’Europa. Non sono gli stipendi stratosferici pagati da cittadini costretti a versare un obolo stratosferico.  Non è la boria che esce da tutti i pori dai professionisti del politicamente corretto al Merlot. È – lo ripeto e lo sottolineo – la loro crassa faziosità.

La gente è indignata per la faziosità che, ormai, viene ostentata come fosse un valore aggiunto, ormai sbattuta in faccia all’utente senza remore né timori. Ma se i giornalisti al caviale della RSI parlassero con chi pretendono di rappresentare, se ne sarebbero accorti da un pezzo.

Anni fa, quando uscì una dettagliata inchiesta sulla RSI, poi ripresa da altre testate (Gazzetta ticinese illustrata, gli dedicò un editoriale), emerse una situazione allucinante. Nepotismo, raccomandazioni, incompetenza, privilegi. E cosa fecero ai piani alti? Niente. Nel senso che decisero di non rispondere a nessuna domanda dei colleghi della carta stampata, e quando uscì l’inchiesta non dissero una parola. Fecero finta di nulla. Ma non smentirono niente.

Forse nessuno gli ha insegnato che “chi tace acconsente”. Forse nessuno gli ha insegnato che il silenzio – che venga da loro o che sia imposto agli altri –  non dovrebbe essere un valore, per un giornalista serio.

Da allora però nulla è cambiato. La commedia continua, finché l’arsenico o i vecchi merletti che stanno inquinando la nostra televisione pubblica non cominceranno a intaccarne la struttura dall’interno!

Dr. med. Orlando Del Don, Candidato al Municipio per la nuova Bellinzona

Lista N. 1, Lega-Udc-Indipendenti-Noce

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui Social

Orlando Del Don

Orlando Del Don

Medico, Psicoanalista, Politico

Classe 1956, Medico, psicoterapeuta, docente, scrittore, editore. Questo blog è il mio mezzo per parlare online di società, sanita, cultura, informazione, territorio e altro ancora.

Ultimi Post

Conferenza Stampa Flamingo Edizioni 2018

Siamo lieti di annunciare la terza Conferenza Stampa della Flamingo Edizioni in occasione della quale presenteremo le nostre novità...

Comunicato stampa – Dimissioni Orlando Del Don da Presidente della sezione del Bellinzonese

La Direttiva dell’UDC ha preso atto delle dimissioni di Orlando Del Don presidente della sezione UDC del Bellinzonese e lo ringrazia per l’ottimo...

Dimissioni da Presidente della Sezione Bellinzonese dell’UDC

A: Piero Marchesi, Presidente UDC Ticino Stimato Presidente, Caro Piero con la presente ti inoltro ufficialmente le mie dimissioni da presidente...

Politica addio? Ragioni necessarie e sufficienti

La politica è sempre più tediosa e ininteressante, distante dalle priorità della gente. Questo è un dato di fatto. Le persone infatti sono sempre...

Le false verità

Si parla tanto, oggi, di "fake news", di false notizie, ma bisognerebbe temere molto di piu' le FALSE VERITA', LE "FAKE TRUTH". Cioe' il modo in cui...

Una società allo sbando? Le nuove leadership internazionali e l’impotenza/impostura della politica attuale

Ovvero, mettiamo un freno alla deterritorializzazione del diritto per un recupero della nostra sovranità nazionale.   L’ordine internazionale...

Seminario formativo “Il ruolo della psichiatria nel processo penale”, iscrizioni aperte

Sono aperte le iscrizioni al seminario formativo, aperto a tutti, "Il ruolo della psichiatria nel processo penale". Di seguito alcune informazioni:...

“Romanza senza parole”, per parlare di Alzheimer

Anche se l'evento si è appena svolto, è mio piacere pubblicare quest'articolo uscito il giorno stesso dell'evento, che ne ha raccolto pienamente il...

Romanza senza parole, monologo con l’Alzheimer: il mio intervento per contribuire al dibattito

Da non perdere l'appuntamento di Venerdì 14 Settembre 2018, presso l'Auditorium Comunale di Maccagno (clicca qui per visualizzare la mappa), in cui...

LUDeS, Campus di Lugano: incarico di docenza per il Dr. Med. Orlando Del Don

Il Dottor Med. Orlando Del Don è stato incaricato della docenza in PSICHIATRIA E NEUROLOGIA  nel Corso di Laurea in Fisioterapia. Medico psichiatra...

Archivi

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This