Festival della Polemica strumentale. Una puntualizzazione dovuta.

Era da prevedere che questa, per molti, tediosissima estate sfociasse in un temporale di polemiche iperboliche e strumentali intorno al caso Polanski o, meglio, all’opportunità o meno di invitare Polanski al festival del film di Locarno.

La decisione del direttore e del presidente del festival di invitare il noto regista, pur sapendo a cosa questi andavano incontro, è da considerarsi perlomeno temeraria se non sterilmente provocatoria. Inutile poi lamentarsi e gridare allo scandalo se coloro che non la pensavano alla stesso modo hanno poi fatto valere i loro sacrosanti diritti di contestare e criticare questa scelta.

Volendo essere ancor più critici vi sarebbe poi da fare qualche accostamento, unitamente a qualche commento pungente – come qualcuno ha giustamente fatto – intorno a questa levata di scudi della sinistra ticinese … cosa che non intendo fare quì ed ora. Ve ne farò grazia!

Dopo aver letto e ascoltato in questi giorni di tutto e di più, desideravo però fare una breve puntualizzazione che ritengo dovuta, soprattutto dopo aver sentito le dichiarazioni di ieri – mercoledì 13 – rilasciate dai capigruppo dei diversi partiti politici in occasione dell’incontro/invito a Locarno da parte dei vertici del Filmfestival.

A differenza di tutte le inutili quanto fuorvianti accuse e provocazioni mediatiche devo infatti difendere il diritto dei politici a poter dire la loro, anche in queste – soprattutto in queste – circostanze. Infatti non si tratta per nulla di censurare o di voler condizionare il futuro del Festival (ci mancherebbe altro!) ma semplicemente – come già ricordato anche da Rusconi in un suo trafiletto – di poter esprimere dei pareri su situazioni e scelte non condivise. Il sostanza di difendere il diritto di opinione di tutti, anche di  quello dei politici!  L’importanza della manifestazione e i finanziamenti della stessa non sono qui messi in discussione, ancora! Cionondimeno rivendicare il diritto di esporre e manifestare le proprie opinioni è e rimane un diritto e una prerogativa di tutti, politici di tutti gli schieramenti compresi.

Pertanto è bene ricordare che nessuno deve, può o merita di essere imbavagliato o zittito … da nessuno. Mi meraviglio che tutto ciò non sia stato messo in evidenza da nessuno e che si sia preferito lanciarsi in inutili, sterili, provocatorie e risibili polemiche.

La politica è una cosa seria, così come l’arte e la cultura! Evitiamo allora di coprirci di ridicolo come fatto in questi giorni e rettifichiamo certe vergognose scompostezze e imbarazzanti strumentalizzazioni della stessa politica … fatta ad arte … attraverso l’arte!

Orlando Del Don, capogruppo UDC in Gran Consiglio

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli del blog

Seguimi sui Social

Orlando Del Don

Orlando Del Don

Medico, Psicoanalista, Politico

Classe 1956, Medico, psicoterapeuta, docente, scrittore, editore. Questo blog è il mio mezzo per parlare online di società, sanita, cultura, informazione, territorio e altro ancora.

Ultimi Post

Conferenza Stampa Flamingo Edizioni 2018

Siamo lieti di annunciare la terza Conferenza Stampa della Flamingo Edizioni in occasione della quale presenteremo le nostre novità...

Comunicato stampa – Dimissioni Orlando Del Don da Presidente della sezione del Bellinzonese

La Direttiva dell’UDC ha preso atto delle dimissioni di Orlando Del Don presidente della sezione UDC del Bellinzonese e lo ringrazia per l’ottimo...

Dimissioni da Presidente della Sezione Bellinzonese dell’UDC

A: Piero Marchesi, Presidente UDC Ticino Stimato Presidente, Caro Piero con la presente ti inoltro ufficialmente le mie dimissioni da presidente...

Politica addio? Ragioni necessarie e sufficienti

La politica è sempre più tediosa e ininteressante, distante dalle priorità della gente. Questo è un dato di fatto. Le persone infatti sono sempre...

Le false verità

Si parla tanto, oggi, di "fake news", di false notizie, ma bisognerebbe temere molto di piu' le FALSE VERITA', LE "FAKE TRUTH". Cioe' il modo in cui...

Archivi

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This