La politica nell’epoca della Rete, della crisi economica e dell’insignificanza esistenziale

È da diverso tempo che sento il desiderio di annotare e condividere alcune riflessioni intorno a questa nostra politica inconsistente e “incredibile” che non è altro che l’espressione (o la conseguenza) della crisi in atto e dell’insignificanza esistenziale della realtà contemporanea … solo apparentemente compensata dalla rete (Social, Realtà Virtuale, ecc.).

Una realtà dove la burocrazia la fa da padrona! Una burocrazia e un funzionariato elefantisiaco, ingordo, invadente, petulante, onnipresente, onnisciente!

Ora, la deriva mortifera in questa deriva politico-amministrativo-burocratica (con l’UE in testa) è che la complicazione burocratica sta alla corruzione come la crisi economica sta al voto di scambio!

Più c’è crisi e più un politico corrotto guadagnerà voti e consenso offrendo servizi e vantaggi diversi dei quali è inutile qui stilare ora un elenco; ma proprio quello stesso politico corrotto, una volta al potere, avrà interesse a prolungare la crisi e lo stato di bisogno per rendere l’elettorato più sensibile alle sue offerte (e fra queste il voto di scambio!). Allo stesso modo la corruzione produce più vincoli legislativi e burocratici per evitarla, ma proprio questo incremento di vincoli gestito da burocrati e funzionari disonesti rischia di diventare un modo di incentivare nuova corruzione … e il gatto così si morde la coda!

E i cittadini, e i giovani, davanti a questo squallido scenario esistenziale come reagiscono? Cercando di evadere da tutto ciò, disinteressandosi, anestetizzandosi e illudendosi di poter avere un po’ di controllo sulla propria vita attraverso la Rete (Internet, Social, RV, ecc.). Un po’ come fanno gli stessi politici, gli stessi amministratori della cosa pubblica, burocrati e funzionari statali (in questo caso, ovviamente, con finalità almeno in parte diverse, nel loro squallido ruolo di vittime e carnefici al contempo) E anche qui … ancora una volta … il gatto si morde la coda!

E gli effetti si fanno sentire … eccome! Nell’epoca della rete, nell’epoca della massima diffusione del sapere e della comunicazione dobbiamo infatti assistere impotenti e come anestetizzati anche alla più grande calamità della civiltà nella storia dell’Uomo … peggio dell’ISIS a Palmira! Ma qui forse non tutti ne sono pienamente consapevoli … sicuramente potrebbero esserlo coloro che  stanno leggendo queste righe, forse!

Libri, giornali, film, teatro, cataloghi d’arte, l’arte stessa; tutto travolto da un’onda narcisistica e solipsistica di selfie, di insulti, di pornografia, di viodeogame, di petulanti autocelebrazioni e vuote dimostrazioni di arroganza e supponenza! E il Nobel a Bob Dylan, per chi vuole capire, ne è la logica conseguenza … inevitabile, ovvia … ma di che bisogna stupirsi e indignarsi ancora?

Ma qui, allora, dobbiamo essere preoccupati della nostra di intelligenza o, piuttosto, dell’intelligenza artificiale; quella individuale dei computer e dei robot, e quella collettiva- e ancor più subdola, temibile e manipolabile – del web? Non a caso la rete è sempre pronta a tutto, e al contrario di tutto!

La domanda è retorica, naturalmente … anche se forse non così ovvia per tutti! Perché anche qui – e ti pareva! – la rete, in un crescendo di autocelebrazione autolesionistica potrebbe anche decidere altrimenti perpetrando così lo squallore e l’asservimento perverso di cui sopra si è detto! Ma tant’è!

Eppure Stephen Hawking lo aveva predetto: i computer diventeranno infinitamente più intelligenti dell’uomo e c’è da sperare che continuino a obbedirgli, e non decidano invece di liberarsi di lui. E di noi.  Resi imbelli dall’aver vissuto in stanze vuote di libri, di rapporti interpersonali, di vera conoscenza, di significato e di senso, di possibilità esistenziali non programmate e massificate, di verità e di rispetto profondo per l’Altro … e per noi stessi!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi sui Social

Orlando Del Don

Orlando Del Don

Medico, Psicoanalista, Politico

Classe 1956, Medico, psicoterapeuta, docente, scrittore, editore. Questo blog è il mio mezzo per parlare online di società, sanita, cultura, informazione, territorio e altro ancora.

Ultimi Post

Conferenza Stampa Flamingo Edizioni 2018

Siamo lieti di annunciare la terza Conferenza Stampa della Flamingo Edizioni in occasione della quale presenteremo le nostre novità...

Comunicato stampa – Dimissioni Orlando Del Don da Presidente della sezione del Bellinzonese

La Direttiva dell’UDC ha preso atto delle dimissioni di Orlando Del Don presidente della sezione UDC del Bellinzonese e lo ringrazia per l’ottimo...

Dimissioni da Presidente della Sezione Bellinzonese dell’UDC

A: Piero Marchesi, Presidente UDC Ticino Stimato Presidente, Caro Piero con la presente ti inoltro ufficialmente le mie dimissioni da presidente...

Politica addio? Ragioni necessarie e sufficienti

La politica è sempre più tediosa e ininteressante, distante dalle priorità della gente. Questo è un dato di fatto. Le persone infatti sono sempre...

Le false verità

Si parla tanto, oggi, di "fake news", di false notizie, ma bisognerebbe temere molto di piu' le FALSE VERITA', LE "FAKE TRUTH". Cioe' il modo in cui...

Una società allo sbando? Le nuove leadership internazionali e l’impotenza/impostura della politica attuale

Ovvero, mettiamo un freno alla deterritorializzazione del diritto per un recupero della nostra sovranità nazionale.   L’ordine internazionale...

Seminario formativo “Il ruolo della psichiatria nel processo penale”, iscrizioni aperte

Sono aperte le iscrizioni al seminario formativo, aperto a tutti, "Il ruolo della psichiatria nel processo penale". Di seguito alcune informazioni:...

“Romanza senza parole”, per parlare di Alzheimer

Anche se l'evento si è appena svolto, è mio piacere pubblicare quest'articolo uscito il giorno stesso dell'evento, che ne ha raccolto pienamente il...

Romanza senza parole, monologo con l’Alzheimer: il mio intervento per contribuire al dibattito

Da non perdere l'appuntamento di Venerdì 14 Settembre 2018, presso l'Auditorium Comunale di Maccagno (clicca qui per visualizzare la mappa), in cui...

LUDeS, Campus di Lugano: incarico di docenza per il Dr. Med. Orlando Del Don

Il Dottor Med. Orlando Del Don è stato incaricato della docenza in PSICHIATRIA E NEUROLOGIA  nel Corso di Laurea in Fisioterapia. Medico psichiatra...

Archivi

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This